I bonus elettricità e gas

I bonus elettricità e gas sono strumenti gestiti dall’Autorità per l’energia con la collaborazione dei Comuni, per garantire alle famiglie in condizione di disagio economico e alle famiglie numerose un risparmio sulla spesa sia per l’energia elettrica, sia per il gas

Un risparmio del 20 per cento sulle bollette elettriche a favore delle famiglie a basso reddito. È il bonus sociale, sostegno economico, stabilito dall’Autorità per l’energia e il gas. Vediamo requisiti, tempi e modi per ottenere il beneficio. Possono accedere al bonus tutti i clienti domestici intestatari di un contratto di fornitura elettrica, per la sola abitazione di residenza, con potenza impegnata fino a 3 kW per un numero di familiari con la stessa residenza fino a 4, o fino a 4,5 kW, per un numero di familiari con la stessa residenza superiore a 4. Altri requisiti specifici sono:
avere un nucleo familiare con indicatore Isee non superiore a 7500 euro;
avere un nucleo familiare con più di 3 figli a carico e Isee non superiore a 20.000 euro;
convivere con un malato grave che debba usare macchine elettromedicali per il mantenimento in vita.
Il risparmio netto per il 2013 è di:
71 euro per una famiglia di 1 o 2 persone;
91 euro per 3 o 4 persone;
155 euro per più di 4 persone;
per i soggetti in gravi condizioni di salute il valore del bonus per l’anno 2013 è differenziato sulla base del “numero di apparecchiature medico-terapeutiche salvavita utilizzate e al tempo giornaliero del loro utilizzo”.
La domanda deve essere presentata al proprio comune di residenza. Per maggiori informazioni sulle condizioni e le modalità del bonus elettrico, è possibile chiamare il numero verde 800 166 654, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18.Anche per quanto riguarda le bollette del gas, le famiglie a basso reddito possono beneficiare di agevolazioni economiche. Possono accedere al beneficio le famiglie con un indicatore Isee non superiore a 7.500 euro all’anno e le famiglie numerose, con 4 o più figli a carico, con l’Isee non superiore a 20.000 euro. Per richiedere i bonus occorre compilare l’apposita modulistica (disponibile sul sito bonusenergia.anci.it) e consegnarla al proprio Comune di residenza o presso i centri di assistenza fiscale Caf.

Related posts

Leave a Comment